VIAGGIO IN POLINESIA FRANCESE FAI DA TE 11 CONSIGLI UTILI

I CONTENUTI DELL'ARTICOLO

Articoli correlati..

QUANTO COSTA UN VIAGGIO A BORA BORA - vista del monte Otemanu sull'isola di Bora Bora in Polinesia Francese

La Polinesia Francese è la meta dei sogni di tantissimi viaggiatori: se si immagina come può essere il paradiso in terra subito il pensiero va alla stupenda Bora Bora, con la verde isola circondata da acque basse e azzurre e la barriera corallina.

Abbiamo avuto la fortuna di poter fare un viaggio in Polinesia Francese e in questo articolo vi diamo un po’ di informazioni su questo magnifico paese e su come organizzare un viaggio in Polinesia fai da te.

Quando dovevamo scegliere dove passare la nostra luna di miele, abbiamo deciso per il posto più sperduto e lontano dall’Italia: la Polinesia Francese. Un viaggio in questo paese è economicamente oneroso e la lista nozze ci ha permesso di poter avverare il nostro sogno (ancora grazie a tutti quelli che ci hanno permesso di avverarlo!). Questo paese si presta molto bene a una vacanza organizzata in autonomia e ciò vi permetterà di avere un buon risparmio economico. Un viaggio in Polinesia fai da te è uno dei viaggi più sicuri che possiate fare poiché questo paese è uno di quelli con minore criminalità al mondo e vanta una popolazione gentile e sempre disponibile.

La Polinesia Francese è un posto incredibilmente bello e non solo ha soddisfatto appieno le nostre aspettative, le ha abbondantemente superate. In questo articolo vi forniamo qualche informazione e consigli utili se state programmando un viaggio in Polinesia Francese fai da te da sogno!

Polinesia Francese dove si trova e come è fatta

La Polinesia Francese è una collettività d’oltremare appartenente alla Francia, situata nell’oceano Pacifico meridionale. È composta da oltre 100 isole vulcaniche e coralline, ma solo circa la metà di esse è abitata. Queste isole sono suddivise in cinque principali arcipelaghi:

  1. Isole della Società: questo arcipelago è diviso in due gruppi principali, le Isole del Vento (come Tahiti e Moorea) e le Isole Sottovento (tra cui Bora Bora);
  2. Isole Australi: queste isole, come Tubuai e Rapa, sono meno visitate rispetto ad altre zone della Polinesia Francese ma offrono paesaggi spettacolari e una cultura unica;
  3. Isole Tuamotu: questo è uno degli arcipelaghi più estesi e conosciuti, che include atolli come Rangiroa, Fakarava e Tikehau. Sono famosi per la loro barriera corallina e l’ecosistema marino;
  4. Isole Gambier: queste isole sono tra le più remote e meno visitate. Rapa, la più grande di questo gruppo, è famosa per le sue colline e la vegetazione lussureggiante;
  5. Isole Marchesi: questo arcipelago è noto per le sue isole vulcaniche, tra cui Nuku Hiva e Hiva Oa. Sono famose per le loro scogliere, le valli e le baie pittoresche.

Le isole più famose della Polinesia Francese sono Tahiti, dove si trova la capitale Papeete, Bora Bora, Moorea, Tikehau, Fakarava e Rangiroa e sono anche le isole maggiormente gettonate dai turisti.
Molte di queste isole sono conosciute per le loro spiagge di sabbia bianca, le lagune azzurre e le strutture turistiche di lusso.

Ad eccezione di alcune isole come Tahiti, Bora Bora e Moorea, molte delle isole della Polinesia Francese sono costituite da atolli, con terre emerse solo in alcune parti dell’anello (i motu) che circonda la laguna.

Polinesia Francese fai da te - Spiaggia dorata e mare azzurro con monte Otemanu a Bora Bora in Polinesia Francese

Bora Bora

Documenti necessari e vaccinazioni per un viaggio in Polinesia Francese fai da te

Facendo parte della Repubblica Francese, per un viaggio in Polinesia fai da te sarebbe teoricamente sufficiente la carta di identità. Purtroppo, così non è dato che c’è lo scalo tecnico in America.

Quindi, per poter fare il vostro viaggio in Polinesia Francese fai da te, è necessario essere in possesso di un passaporto internazionale. Inoltre, è richiesta l’autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization), che è necessaria per tutti i viaggiatori in transito attraverso gli Stati Uniti d’America. È importante richiedere l’autorizzazione ESTA almeno 72 ore prima del viaggio, ma è consigliabile farlo con almeno un mese di anticipo per evitare eventuali problemi nella procedura.

Per ottenere l’autorizzazione ESTA, è necessario compilare un modulo online che richiede informazioni come il luogo di residenza, l’occupazione e informazioni sui familiari. Dovrete anche dichiarare eventuali precedenti penali o procedure pendenti o simili. Il costo per ottenere l’autorizzazione ESTA è di circa 15 € e la richiesta per ottenere l’autorizzazione deve essere presentata online al sito ufficiale ESTA che trovate a questo link.

Non è richiesta la patente internazionale per noleggiare un’auto in Polinesia Francese, la vostra patente nazionale è sufficiente.

Per quanto riguarda le vaccinazioni, non ci sono vaccinazioni obbligatorie né raccomandate per visitare la Polinesia Francese ma vi consigliamo di verificare il sito della Farnesina in merito a eventuali aggiornamenti. 

Come arrivare in Polinesia Francese

La Polinesia Francese è situata dall’altra parte del mondo rispetto all’Italia, quindi, un viaggio in Polinesia fai da te ha una lunga durata e richiede diverse ore di volo, all’incirca una giornata intera.

L’aeroporto internazionale principale per la Polinesia Francese è l’aeroporto di Faa’a a Tahiti.

Il vettore aereo che effettua voli diretti dall’Europa alla Polinesia Francese è Air Tahiti Nui e potete acquistare i biglietti per il vostro viaggio in Polinesia fai da te direttamente dal sito internet ufficiale della compagnia aerea. Vi consigliamo di acquistare i biglietti con largo anticipo, sia per la ridotta disponibilità di voli aerei che per il prezzo. 

Per raggiungere la Polinesia Francese dall’Italia, è necessario fare più scali. Il percorso tipico prevede un volo dall’Italia (ad esempio, da Milano o Roma) all’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi, da dove parte il volo internazionale diretto a Tahiti.
Per raggiungere l’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi dall’Italia, potete optare per un volo sia da compagnie aeree di bandiera, come Air France, che da compagnie low cost come Ryanair.
C’è uno scalo tecnico durante il volo tra Parigi e Tahiti. Questo scalo tecnico avviene all’aeroporto internazionale di Los Angeles, negli Stati Uniti. Durante lo scalo a Los Angeles, è necessario effettuare tutti i controlli di immigrazione e doganali, come se si stesse entrando negli Stati Uniti (quindi tenete pronti i documenti e preparatevi a vari steps di controlli).

La durata complessiva del volo è di circa 21 ore, divise all’incirca in 11 ore per la tratta Parigi-Los Angeles, 8 ore per la tratta Los Angeles-Tahiti e due ore di scalo.
I costi dei voli di andata e ritorno per la Polinesia Francese possono variare notevolmente in base al periodo in cui si prenota e alle offerte disponibili, anticipando il più possibile la prenotazione. In generale, i prezzi possono oscillare tra i 2.000 e i 2.500 euro a persona o anche di più, a seconda delle circostanze.

Come potete vedere il vostro viaggio in Polinesia Francese fai da te vi richiederà un po’ di sforzi, ma vi assicuriamo che ne vale assolutamente la pena!

Come spostarsi tra le isole in un viaggio in Polinesia fai da te

Per spostarsi tra le isole della Polinesia Francese, il mezzo più comodo è l’aereo. Ogni giorno ci sono numerosi voli interni che collegano le principali isole, con una particolare concentrazione di voli da e per Bora Bora e Tahiti, le due isole più importanti dell’arcipelago.

La compagnia aerea che opera questi voli interni è l’Air Tahiti.

Il costo dei voli interni può variare notevolmente in base alla distanza e alla presenza di eventuali scali, ma in media si aggira intorno ai 200 € a tratta. Potete acquistare i biglietti per il vostro viaggio in Polinesia fai da te direttamente dal sito internet ufficiale, dove potete consultare anche tutte le tratte e gli orari giornalieri. 

Un’alternativa per gli spostamenti tra isole vicine è l’utilizzo del traghetto. Ad esempio, ci sono collegamenti in traghetto tra Tahiti e Moorea, o tra Bora Bora e Maupiti. Le due principali compagnie che offrono il servizio di traghetto sono Aremiti e Terevau.
Ad esempio, la traversata da Tahiti a Moorea dura tra i 30 e i 40 minuti, a seconda del tipo di barca utilizzata, e ha un costo leggermente superiore ai 10 €.

Un’idea interessante che abbiamo scoperto conoscendo una coppia di travellers a Tikehau è la possibilità di utilizzare navi commerciali per fare il giro della maggior parte delle isole principali della Polinesia Francese. Un viaggio che richiede sicuramente molto tempo a disposizione, ma che risulta una soluzione molto interessante e una valida alternativa per gli amanti dei viaggi itineranti e che potrebbe aggiungere un tocco avventuroso al vostro viaggio in Polinesia Francese fai da te. 

Polinesia Francese fai da te - Aereo interno per spostarsi tra le isole in Polinesia Francese

Viaggio in Polinesia fai da te: volo interno con Air Tahiti

La moneta

La moneta ufficiale della Polinesia Francese è il Franco Polinesiano (abbreviato XPF), con un tasso di cambio approssimativo di 1 € = 118 franchi polinesiani.

Tuttavia, la maggior parte dei luoghi turistici accetta anche gli euro o le carte di credito, quindi non è necessario portare con voi una grande quantità di moneta locale. Allo stesso modo, se state programmando un viaggio in Polinesia fai da te, è sempre bene avere con voi una quantità di denaro sufficiente a coprire eventuali spese inaspettate. 

È possibile cambiare denaro o prelevare franchi presso l’aeroporto o nelle città principali come Tahiti e Bora Bora. Tenete presente che nelle isole più remote potrebbero non esserci banche o sportelli automatici.

La lingua

La lingua ufficiale della Polinesia Francesce è il tahitiano, ma ci sono altre isole più remote in cui si parlano lingue differenti. 

Il francese è ampiamente utilizzato, specialmente nelle isole più popolose e tra coloro che lavorano nell’industria del turismo. Anche l’inglese è compreso e parlato nelle aree frequentate dai turisti, per cui non avrete problemi a comunicare durante il vostro viaggio in Polinesia Francese fai da te. 

Vi consigliamo comunque di imparare alcune parole di base in tahitiano, come “maururu” per grazie o “ia ora na” per buongiorno: può essere un gesto apprezzato e mostra rispetto per la cultura locale.

 

La sicurezza in un viaggio in Polinesia fai da te

Questo paragrafo sarà molto breve in quanto non esistono problemi legati alla criminalità sulle isole della Polinesia Francese. Come vi abbiamo già accennato, un viaggio in Polinesia fai da te è una delle esperienze di viaggio più tranquille che potete fare.

Le isole della Polinesia Francese sono generalmente sicure e non sono note per problemi legati alla criminalità. Anche a Papeete, la città più grande, la probabilità di incontrare problemi di sicurezza è estremamente bassa (per ritardi con il volo abbiamo passato un’intera notte a Papeete in zona aeroporto senza mai notare “strane” situazioni). 

Le persone locali sono timide ma sempre sorridenti e gentili, il che le rende una delle popolazioni più dolci e accoglienti che abbiamo incontrato.

Questi sono i motivi per cui un viaggio in Polinesia Francese fai da te è sicuro e un’ottima scelta.

Quando andare in Polinesia Francese

Il clima in Polinesia Francese varia leggermente in base all’arcipelago specifico, ma in generale, il periodo migliore per visitare queste isole va da maggio a ottobre. Durante questi mesi, le piogge sono meno frequenti, anche se sono comuni brevi rovesci di pioggia seguiti da sole. Questo è sicuramente il periodo migliore in cui andare in Polinesia.

Durante i mesi invernali, le piogge sono più frequenti, e c’è anche un rischio maggiore di cicloni. Tuttavia, le temperature rimangono relativamente costanti durante tutto l’anno, con minime di solito comprese tra 23-25 °C e massime tra 28-30 °C.

In generale brevi momenti di pioggia sono normali, soprattutto sulle isole più “alte” (come Bora Bora e Moorea). Questo accade perché per alcuni mesi dell’anno i venti provenienti da oriente incontrano le montagne delle isole e formano cumuli piovosi. Le piogge non sono fastidiose e in genere durano pochi minuti. 

Quindi, un viaggio in Polinesia fai da te andrebbe organizzato durante il periodo estivo, da maggio a ottobre e vanno assolutamente evitati i mesi invernali. 

Dove dormire in Polinesia Francese

In Polinesia Francese, troverete principalmente resort di lusso gestiti da rinomate catene alberghiere internazionali.

Tuttavia, ci sono anche opzioni locali, tra cui resort più piccoli e discreti come boutique resort. Alcuni di questi boutique resort si trovano su dei motu (isolotti) su minuscoli atolli, garantendovi un’atmosfera molto intima e un’esperienza esclusiva. Per onestà, serve dire che alcuni motu sono prevalentemente “artificiali”, nel senso che, originariamente, i motu sono strutture coralline e spesso la sabbia che troverete nei resort è di riporto. Inoltre i coral garden sono in alcuni casi messi “ad hoc” in queste zone attraverso intelligenti opere di ripopolamento della barriera corallina. 

Negli ultimi anni, soprattutto nelle isole più grandi, sono emerse anche alcune guest house locali come alternative di alloggio. Queste guest house sono normalmente situate sull’isola principale e non sui motu più isolati. 

I prezzi variano ampiamente, partendo da circa 100 € per una camera in una guest house e salendo oltre i 1000 € a notte per un bungalow sull’acqua in un resort di lusso.

Il prezzo elevato, proposto dai resort, è sicuramente giustificato da una location esclusiva e da un servizio decisamente completo, comprensivo di transfer verso le isole principali (come Bora Bora), escursioni di qualità, alto livello di ristorazione e piccoli dettagli (come la macchina del caffè con cialde Nespresso in camera). 

Parlando con i locali abbiamo raccolto una piccola nota negativa rispetto al fatto che questi grandi resort, pur contribuendo all’economia e all’occupazione locale, privilegia personale “non-locale” per ruoli manageriali. 

Per un viaggio in Polinesia Francese fai da te avrete sicuramente un buon risparmio prenotando direttamente la struttura alberghiera che scegliete tramite mail o tramite il sito internet della struttura, ma vi consigliamo di farlo con largo anticipo. 

Polinesia Francese fai da te - Beach bungalow sulla spiaggia bianca a Fakarawa in Polinesia Francese

Il nostro beach bungalow a Fakarava

Polinesia Francese fai da te - Piccolo motu isolotto Ninamu con palme in mezzo al mare a Tikehau in Polinesia Francese

Il nostro motu a Tikehau

Polinesia Francese fai da te - Bungalow overwater in resort di lusso sul mare a Bora Bora in Polinesia Francese

Il nostro bungalow overwater a Bora Bora

Cosa mangiare in Polinesia

Nei resort, la cucina è principalmente internazionale, quindi non avrete problemi a trovare piatti che soddisfino i vostri gusti culinari.

Nei ristoranti locali o nelle aree più remote, la cucina è fortemente influenzata dalla disponibilità di ingredienti locali, che si basano principalmente su verdure, frutta (in particolare il cocco, in tutte le sue possibili forme) e pesce fresco.

Il pesce fresco è una delizia e viene spesso preparato semplicemente alla griglia. Troverete una vasta varietà di pesci, dai crostacei al tonno fresco appena pescato (fino persino al pesce Pappagallo). Spesso, i piatti sono accompagnati da riso bianco o riso condito con latte di cocco.

Polinesia Francese fai da te - Pranzo sulla spiaggia di sabbia bianca di fronte al mare a Fakarava in Polinesia Francese

Pranzo in spiaggia a Fakarava

Il costo della vita in Polinesia Francese

Contrariamente a quanto ci si possa aspettare, il costo della vita in Polinesia Francese, anche al di fuori dei resort, è comunque abbastanza elevato. Questo è dovuto al fatto che l’arcipelago deve importare la maggior parte delle materie prime e si trova a una notevole distanza dalla terraferma. Inoltre, data la posizione geografica, anche servizi come smaltimento dei rifiuti e generazione di energia sono particolarmente complesse e di conseguenza costose.

Ecco alcuni esempi di prezzi:

  • Una bottiglia d’acqua naturale costa circa 3 €;
  • Una lattina di birra ha un prezzo di circa 3 €;
  • Un pasto semplice in un ristorante tipico varia dai 20 ai 30 € a persona;
  • Un pacchetto di sigarette costa più di 10 €.

 

Fortunatamente, gli stipendi sono generalmente in linea con il costo della vita. Ad esempio, una guida turistica alle prime armi può guadagnare uno stipendio di circa 1.800 €.

Con questo articolo speriamo di avervi dato un po’ di informazioni interessanti sulla Polinesia Francese e, se come noi avete come sogno nel cassetto un viaggio in Polinesia fai da te, di avervi invogliato a concretizzarlo! Non esitate a contattarci per qualsiasi ulteriore informazioni di cui abbiate bisogno e soprattutto…trip to try!

Ti è piaciuto questo articolo? Allora CONDIVIDI subito sul tuo social preferito!

Facebook
Pinterest
WhatsApp

Oppure

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli..

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments